Come creare un blog [Guida Completa 2019]

Ciao sei pronto a creare un blog di successo? Questa guida ti porterà a costruire, contenuto dopo contenuto, la tua community e sempre più persone sceglieranno di leggere i tuoi articoli, ascoltare i tuoi podcast e vedere i tuoi video.

Il blog rimane ancora oggi nel 2019 un potentissimo strumento di marketing, uno spazio personale dove hai il totale controllo di ogni aspetto dal design fino all’implementazione di tecniche avanzate di monetizzazione (sui social network come facebook, a differenza del blog, siamo degli ospiti ed in quanto tali non possiamo avere la completa libertà di agire. Il blog è casa nostra) .

Il blog da diario personale è diventato un vero e proprio strumento per guadagnare on line sia per privati ma anche a supporto delle aziende.

Ti daremo gli strumenti necessari per trovare una nicchia redditizia, tantissime idee per i tuoi contenuti, tutorial per creare un blog con wordpress e scalare le prime pagine di google pubblicando contenuti ottimizzati SEO.

Siamo consapevoli che tutto è migliorabile e il tuo parere ci interessa moltissimo, se troverai questa guida utile ti invitiamo a condividerla e a scriverci per dirci cosa ti è piaciuto e cosa secondo te è da migliorare. Cercheremo di farne tesoro per aggiornare i contenuti in futuro.

Cosa dire ancora … FASTEN SEAT BELT e …  Il viaggio comincia!

Consigliamo, se inizi da zero, di seguire passo passo la guida altrimenti puoi selezionare la voce del menu che preferisci per approfondire direttamente la sezione di tuo interesse.

Indice dei contenuti

  1. Come creare il tuo blog
    1. Come scegliere il nome del blog
    2. Quale piattaforma scegliere per creare il blog
    3. Quale hosting wordpress scegliere
    4. Come acquistare l’ hosting wordpress bluehost + [Tutorial]
    5. Quale design scegliere per il tuo blog + [Template wordpress]
  2. Il Content Marketing: Come trovare le idee per i tuoi contenuti + [Tutorial]
    1. Google ricerche correlate
    2. Ubersuggest: Cosa cercano le persone su Google
    3. Quora
    4. Buzzsumo
  3. Dalle idee alla pubblicazione sul blog WordPress
    1. Parametri SEO importanti
    2. Impostazione WordPress da configurare prima di creare un articolo
    3. Creazione di un articolo su WordPress e pubblicazione [Tutorial]

Come creare il tuo blog [Tutorial Hosting Incluso]

Come scegliere il nome del blog

Adesso che hai scelto la tua nicchia bisogna dare un nome al tuo blog. Il nome del tuo blog o nome dominio serve alle persone per trovarti su internet.

Cos’e’ un nome dominio?

Oggi su internet vengono creati ogni giorno migliaia di blog. Il nome dominio o l’indirizzo web è stato creato per trovare il tuo blog nella rete. Pensate al nome dominio come all’indirizzo di casa, un insieme di lettere e numeri che ti permettono di identificare univocamente la tua casa. Un’altro esempio è il codice fiscale che ti permette di identificare una singola persona.

Quale nome scegliere? Le 3 tipologie di nome dominio più diffuse.

Non esistono delle regole precise anche se si possono dare dei consigli che ti aiuteranno nella scelta. Di seguito trovi le 3 tipologie di nomi più utilizzati accompagnati da esempi di blogger famosi:

  1. Usare Il tuo nome (personal brand)
    Puoi usare come esempio nomecognome.it come www.soniaperonaci.it oppure cognome.it come www.aranzulla.it
  2. Usare la keyword
    Usare le keyword significa inserire nel nome dominio una o più parole che identificano l’argomento della tua nicchia. Scegliere questo nome facilita il posizionamento sui motori di ricerca perché fornisce all’interno del nome un’informazione immediata sul contenuto del tuo blog. https://www.viaggiare-low-cost.it/ identifica viaggi che hanno un budget limitato.
  3. Scegliere un brand
    Un nome dominio brand significa creare un nome dominio unico senza un particolare significato come ad esempio https://www.giallozafferano.it/ il famoso blog di cucina oggi è un brand riconosciuto e ben definito. Quando le persone sentono questo nome associano subito ricette di cucina e non la famosa spezia gialla. C’e’ anche da aggiungere che giallozafferano.it è sicuramente più accattivante di ricettedicucina.it.

7 consigli pratici che ti aiuteranno a scegliere il nome dominio.

  1. Il nome deve essere facile da ricordare.
  2. Scegliere l’estensione tra .it e .com (i più diffusi e facili da ricordare).
  3. Il nome deve essere facile da scrivere.
  4. Il nome deve essere corto.
  5. Evitare numeri all’interno del dominio.
  6. Cercare di evitare i domini con il trattino (-) in quanto difficili da ricordare e scrivere.
  7. Evitare nomi che contengono doppie lettere come per esempio bloggiardinaggio.com.

Quale piattaforma scegliere per creare il blog (Dove creare il blog)

In questo capitolo ci concentriamo su “dove creare il blog” quale piattaforma di blogging scegliere?

Forse ti stai chiedendo? Oggi nel 2019 con tantissime piattaforme gratuite dai social network alle piattaforme video come Facebook, Youtube, Instagram e Linkedin c’e’ la necessità di crearne una nuova?

La principale motivazione è perché abbiamo bisogno di uno spazio dove possiamo esercitare il completo controllo. Qualsiasi piattaforma esterna ha le sue regole in questo modo siamo dipendenti dalle loro strategie. Se costruiamo un business dipendendo da altri la diminuzione di visibilità della piattaforma ricade automaticamente sul nostro progetto (esempio myspace o snapchat) con il rischio di farlo scomparire.

Con questo non vuol dire che non si devono usare le piattaforme sopra citate, si useranno e poi si integreranno al nostro blog per aumentarne esponenzialmente la visibilità.

Adesso vediamo le piattaforme più famose per creare un blog:

  1. wordpress.org
  2. wix
  3. squarespace
  4. blogger
  5. weebly

La piattaforma che consigliamo (anche noi la utilizziamo) è WordPress il software per creare blog più famoso al mondo. E’ stato creato nel 2003 proprio con questo scopo. Permettere a tutti di pubblicare contenuti on line senza conoscere linguaggi di programmazione.

WordPress è usato dal 34.0% di tutti i siti web. E ha il 60% del mercato dei CMS (content management system).
Fonte: W3techs


Fonte: Report di W3techs

Ma vediamo i vantaggi principali nell’usare wordpress:

  1. Pieno controllo di tutti gli aspetti del design, possibilità di creare landing page, inserire contact form, integrazione con strumenti di mail marketing, membership area e tantissimi plugin disponibili per estenderne le funzionalità.
  2. E’ GRATUITO
  3. Ci sono migliaia di template wordpress gratuiti e a pagamento per creare un blog dal design professionale.
  4. Possibilità di inserire funzionalità che ti permettono di guadagnare ( link affiliazioni, membership area per corsi on line, banner pubblicitari)
  5. Creato per essere posizionato sui motori di ricerca (possibilità di usare qualsiasi ottimizzazione SEO come l’inserimento di tag html edati struturati con schema.org fino al supporto dei più recenti formati di compressione per le immagini webp)

La caratteristica principale rimane il pieno controllo. Costruiresti casa tua su un terreno che non è di tua proprietà? Potresti costruire la casa più bella del mondo e poi improvvisamente il proprietario decide che tutto quello che è stato costruito sulla sua terra è diventato suo. Cosa ti resta? Niente.

Hai un negozio in affitto e il proprietario decide di alzare il prezzo di affitto e tu non hai le possibilità di pagare l’aumento? Cosa succede? devi liberare i locali e perdi la tua clientela.

Quale hosting wordpress scegliere

Una volta che hai scelto il nome dominio hai bisogno di scegliere la casa del tuo blog in termini tecnici un hosting wordpress.

Un hosting wordpress è il luogo dove risiede fisicamente il software wordpress i tuoi articoli e le tue pagine. Per usare wordpress.org è necessario acquistare un hosting wordpress.

Insieme all’acquisto dell’hosting si registra nche il nome dominio o indirizzo web del tuo blog (lo vedremo tra poco nel tutorial).

L’hosting wordpress che ti consigliano è quello di Bluehost perchè per iniziare ha un basso costo (solo 2,63 euro al mese) ed è di qualità. Inoltre il nome dominio è incluso nel prezzo ed è Gratuito. Dopo l’acquisto avrai subito (è pre-installato) a disposizione wordpress  per poter iniziare a pubblicare i tuoi contenuti.

Vediamo brevemente le caratteristiche principali del ll’hosting Bluehost:

  1. Consigliato da wordpress.org La soluzione di hosting wordpress n. 1 consigliata da WordPress.org. Oltre 2 milioni di blog ospitati su hosting Bluehost.
  2. Soddisfatti o rimborsati Rimborso completo entro 30 giorni.
  3. Aggiornamenti automatici Aggiornamento automatico alla versione più stabile di WordPress.
  4. Dominio gratuito incluso l’hosting wordpress offre una registrazione gratuita del dominio.
  5. Certificato SSL gratuito Il certificato ssl gratuito serve per avere avere il tuo nome dominio preceduto da https . Il vecchio http oggi deve essere sostituito con https per migliorare sicurezza e per meglio posizionare il sito sui motori di ricerca.
  6. Supporto WordPress 24/7 Bluehost offre un team di esperti a disposizione per rispondere alle tue domande. Puoi telefonare, chattare o mandare una e-mail h24 7 su 7.

Come acquistare l’ hosting wordpress bluehost [Tutorial]

Adesso un veloce tutorial per farti vederei i passi per acquistare un hosting wordpress con Bluehost.

  1. Collegarsi a Bluehost e scegliere dal menu wordpress hosting.

    hosting wordpress bluehost
  2. Il servizio WordPress Hosting offre diversi piani con diverse caratteristiche andiamo a vederle selezionando Choose Plan.

  3. I Piani sono 3 Basic, Plus e Choice Plus e hanno un costo da 2,63 euro al mese a 4.86 euro al mese. in questo tutorial scegliamo il piano Basic il più economico.

  4. Inseriamo il nome dominio scelto e verifichiamo la disponibilità. Se non fosse disponibile è necessario cambiare il nome o cambiare estensione e riprovare.

  5. Inserite le classiche informazioni personali dal nome all’indirizzo ecc.

  6. Adesso selezionate l’offerta Basic consigliamo almeno per 12 mesi. (12 mesi significa che avete registrato il dominio e acquistato l’hosting per 12 mesi al termine del quale se non si dovesse rinnovare si perde il diritto di poterli usare e il dominio può essere utilizzato da altre persone)

  7. Adesso hai la possibilità di scegliere i servizi aggiuntivi facoltativise non ti interessa passa allo step 8. I servizi facoltativi sono:

    Domain Privacy Protector serve per aumentare la privacy nascondendo informazioni sull’intestatario del dominio.

    Codeguard Basic che offre un servizio di backup giornaliero automatico molto importante per recuperare il blog in caso di attacchi informatici o malware.

  8. Selezionare il metodo di pagamento e procedere con l’acquisto

Una volta completato, riceverai un’email con i dettagli su come accedere al tuo pannello di controllo di hosting web e di wordpress.

Complimenti
adesso sei pronto per scegliere il design del tuo blog.

Quale design scegliere per il tuo blog [I template wordpress]

Quando vi collegherete al nome del vostro dominio per esempio https://www.ilnomedelmioblog.it apparirà un design molto basic simile a questo.
Quello che state vedendo è il design del template gratuito utilizzato di default da wordpress. Cambiando il template cambierete l’aspetto del vostro blog wordpress.

Sei desideri maggiori informazioni sui template wordpress puoi approfondire l’argomento leggendo l’articolo Template wordpress cosa sono e quali scegliere? Template wordpress gratis o a pagamento?

Il Design oggi è diventato una componente sempre più importante in qualsiasi progetto web. Il blog ha bisogno di un design adatto alla nicchia scelta. Per esempio un blog di viaggi avrà un design diverso da un blog di cibo o di fitness.

Non preoccupatevi non c’e’ la necessità di spendere centinaia se non migliaia di euro per commissionare un design per il tuo blog.

Grazie a wordpress hai la possibilità di scegliere tra migliaia di template wordpress gratuiti e a pagamento. Per i template gratuiti puoi vedere tantissime demo sul sito ufficiale di wordpress oppure puoi acquistarlo su themeforest il più grande marketeplace di template wordpress al mondo.

Per avere un design professionale consigliamo di utilizzare un template premium a pagamento che, con un costo di poche decine di euro, ti permette di avere un design creato da designer professionisti che conoscono bene le esigenze della tua nicchia.

Per darti un esempio abbiamo creato un articolo dove abbiamo selezionato alcuni template adatti a creare un blog di viaggi. Se avessi bisogno di aiuto su nicchie specifiche puoi contattarci e parlarci del tuo progetto cercheremo di fare il possibile per darti una mano a trovare il template più adatto.

Quando hai scelto il tuo template puoi utilizzare il tutorial che ti spiega passo passo come installare un temlplate gratuito o a pagamento.

Dalle idee alla pubblicazione di un articolo su wordpress 

Adesso che hai l’elenco di idee di contenuti è arrivato finalmente il momento di creare fisicamente il vero e proprio articolo e pubblicarlo su wordpress. In questo tutorial ti spiegheremo la procedura per passare da un’idea ad un articolo da pubblicare

OTTIMIZZATO SEO.

Iniziamo subito recuperando tutte le informazioni necessarie per la pubblicazione di un articolo tenendo in considerazione le linee guida SEO in modo da creare le basi per posizionarci sui motori di ricerca.

Parametri SEO importanti

  1. Titolo dell’articolo (Tag html: h1) Il Titolo è la parte più importante di tutto l’articolo. Un buon titolo fa incuriosire il lettore. Se non crei un titolo che invogli a leggere hai poche possibilità che il tuo articolo venga letto.
    Il titolo è fondamentale anche per la SEO è necessario scrivere un titolo che contiene la keyword principale del tuo articolo (esempio per questo articolo la parola chiave principale è immagini gratis da scaricare ).

  2. Permalink ( il link dell’articolo Tag html: ) Il permalink è il link del tuo articolo. E’ importante cercare di mantenere i il permalink non troppo lungo e che contenga la keyword principale del tuo articolo senza spazi o stop words.

  3. Paragrafi: la struttura dell’articolo (Tag html: h1, h2, h3, h4, h5, h6) Strutturare al meglio un artico è fondamentale perché aiuta il lettore (ma anche i motori di ricerca) a capire immediatamente di cosa parla ogni paragrafo dell’articolo e ogni sotto paragrafo in modo da dare la possibilità al lettore di leggere o non leggere una determinata sezione di contenuto.il tag h1 è il Titolo principale il titolo dell’articolo (deve esserci un solo h1 all’interno di un articolo). Per I paragrafi si usa il titolo 2 che verrà associato a tag h2, per i sotto paragrafi si utilizza il titolo 3 che verrà associato al tag h3 e cosi via per il tag h4,h5 e h6.

     

  4. Title (Tag html: title) Il title è un fattore importante per posizionarsi bene nei risultati di ricerca. Il title è il titolo che appare nelle ricerche Google. E’ leggendo questo title che le persone decidono se effettuare il clic sul permalink e visitare il tuo articolo.

  5. Meta description (Tag html: meta name=”description”) La meta-description è un a descrizione sintetica del contenuto della tua pagina. Google posiziona la meta description sotto il title e il permalink. Viene usata per dare maggiori informazioni sul contenuto dell’articolo.

  6. Nome file dell’immagine e Alt Tag Per assicurarti che i motori di ricerca possano comprendere le tue immagini, è importante inserire 2 parametri uno è il nome del file e l’altro è il tag Alt (usato per descrivere un’immagine quando per qualche ragione non viene visualizzata) rappresenta la descrizione del contenuto dell’immagine.

Adesso hai tutte le informazioni principali che servono per pubblicare un articolo. Vedremo passo passo dove e come inserirli su WordPress. Prima iniziamo a configurare le impostazioni principali di wordpress.

Impostazione wordpress da configurare prima di creare un articolo

  1. Configurare le impostazioni dei permalink

    Il permalink come abbiamo detto è il link del tuo articolo e descrive sinteticamente il contenuto. Per fare in modo di renderlo ottimizzato SEO (renderlo SEO friendly) la prima cosa da fare è cambiare le impostazioni wordpress del permalink.

    Collegarsi a www.nomedeltuoblog.it/wp-admin e inserire login e password per collegarsi al pannello di amministrazione di WordPress.

    La scelta che noi consigliamo e quella di impostare il permalink con il formato Nome articolo. Per effettuare questa impostazioni selezionare sulla sinistra del pannello di amministrazione di WordPress la voce Impostazioni > Permalink e poi scegliere Nome articolo come nell’immagine sotto riportata.

  2. Aggiungere una categoria

    Ogni articolo è associato ad una categoria. E’ utile creare almeno una categoria da associare all’articolo per non lasciare la categoria di default chiamata “Senza Categoria“. Le categorie servono ad associare gli articoli ad un argomento.

    Per esempio, riprendendo l’esempio della fotografia, un’ipotesi di categorie potrebbero essere:

    Fotografia Digitale

    Fotografi famosi
    Macchine fotografiche
    Consigli di fotografia

    Ecco gli step per aggiungere la categoria Consigli di fotografia

    1. Selezionare dal pannello di amministrazione la voce Articoli>Categorie

    2. Inserire il nome della categoria in questo caso Consigli di fotografia e poi fare clic sul pulsante Aggiungi nuova categoria per aggiungerla.
  3. Installazione del plugin Yoast SEO

    Per poter impostare facilmente il title la meta description è necessario,prima di continuare con il tutorial, installare il plugin Yoast SEO. In questo articolo trovi il tutorial con tutti i passi per l’installazione.

Adesso che abbiamo tutte le informazioni e gli strumenti, siamo pronti per creare il nostro primo articolo su WordPress e pubblicarlo.

Creazione di un articolo su wordpress e pubblicazione [Tutorial]

  1. Aggiungi nuovo articolo su wordpress

    Selezionare dal menù di amministrazione di WordPress la voce Articoli > Aggiungi articolo

  2. Inserire il titolo (h1) dell’articolo

    La prima informazione da inserire è il titolo dell’articolo. Per questo tutorial continueremo a parlare di fotografia e inseriremo un titolo di interesse per il pubblico e che abbia le giuste caratteristiche per attrarre il lettore.

    Dalla precedente ricerca su Quora siamo stati più che fortunati a trovare un’idea per pensare ad un titolo con le caratteristiche di una buona headline.

    Quali sono i segreti per diventare un bravo fotografo?

    Cosa attira l’attenzione del lettore usando questa domanda? 

    Principalmente 2 elementi:

    segreti > stimolano la curiosità curiosità.
    diventare bravo fotografo > contenuto formativo gratuito.

    Non basta bisogna creare un titolo ottimizzato SEO. Per fare questo  individuiamo la keyword principale da inserire aiutandoci con il mitico Ubersuggest.La keyword trovata è come diventare bravi fotografi 

    Il titolo da inserire nell’articolo è una combinazione tra:

    Quali sono i segreti per diventare un bravo fotografo? + keyword primaria

    e potrebbe diventare:

    Come diventare bravi fotografi? Scopri i 10 segreti che nessun fotografo professionista vuole dirti

    Il titolo viene inserito in alto come mostrato nella foto


  3. Creare la struttura del contenuto

    Adesso che abbiamo inserito titolo come strutturare il contenuto? è importante creare un articolo che abbia una struttura con paragrafi e sotto paragrafi. Nel nostro caso è abbastanza semplice il titolo è stato fatto con  il tag h1 non ci resta che definire i paragrafi h2 nel nostro caso essendo i 10 segreti avremo 10 titoli h2 ognuno per ogni segreto.


    volete sapere i segreti per diventare un bravo fotografo? Bhe su questo per adesso non posso aiutarvi non sono un fotografo professionista 🙂

    Consiglio per creare il contenuto: fate una ricerca su Google di uno o più contenuti che hanno il medesimo intento di ricerca per prendere ispirazione. Oppure se non siete dei professionisti potete sempre fare un’intervista ad un professionista in modo da scambiare segreti per visibilità 🙂 sul vostro nuovissimo blog.

  4. Come inserire un’immagine

    Qualsiasi contenuto ha bisogno di essere accompagnato da immagini. Esistono bellissime immagini gratis da scaricare. Vi consiglio di iniziare a guardare la nostra risorsa sui migliori siti dove scaricare immagini gratis.

    Per inserire un’immagine su WordPress, se utilizzi l’editor di default Gutenberg, puoi semplicemente selezionare il blocco immagine e caricare l’immagine.

    selezionare carica immagine per cercare l’immagine sul tuo pc. Ricordarsi di inserire la descrizione dell’immagine nel tag Alt.

  5. Inserire il title

    Il title appare nei risultati di ricerca di google.

    Per poterlo inserire è stato installato Il plugin Yoast SEO lo strumento che ci facilita la configurazione.

    Di default Yoast SEO aggiunge come title il titolo h1 dell’articolo con l’aggiunta del nome del dominio. Nel nostro caso può essere lasciato il title di default.

  6. Inserire la meta-description

    la meta description appare sotto il title


    La meta description è fondamentale per la SEO e per il potenziale lettore. Fornisce una breve descrizione del contenuto dell’articolo una preview. Deve contenere la keyword primaria.

  7. Pubblicare l’articolo

    Abbiamo inserito tutti i parametri adesso non ci resta che pubblicare selezionando il pulsante Pubblica…

Complimenti Il tuo primo articolo è stato pubblicato. Il tuo viaggio nel mondo del blogging è cominciato adesso non ti resta che essere costante nella creazione e pubblicazione dei contenuti e …. seguire le prossime guide.

Ti è servito questa guida? Ci fai sapere il tuo parere?

Se hai consigli per migliore la guida o hai idee su contenuti e tutorial che vorresti vedere su wpdesignbuilder contattaci.

Complimenti ancora per avere letto fino alla fine questa guida!! Ci farebbe piacere se tornassi a trovarci perché sono in programma tanti contenuti come questo.

Se vuoi essere aggiornato su contenuti ed iniziative puoi iscriverti alla nostra newsletter.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*